GIOCO TEATRO

Un’uomo che afferma di non aver mai recitato nel corso della vita ha dimenticato la sua infanzia.

Chi da piccolo non ha mai giocato?

IL GIOCO E’ UNA RAPPRESENTAZIONE TEATRALE INTERPRETATA DAI BAMBINI CON LA MASSIMA SERIETA’.

Essi liberamente ne inventano la storia, i personaggi, i luoghi in cui si svolge l’azione e si identificano nel ruolo che scelgono, secondo i bisogni espressi dai sentimenti che li animano in quel momento: dalle classiche imitazioni di ”madre e figlia” , ”al dottore”, “alla guerra tra mostri”… non esistono testi scritti ma loro ne conoscono il contenuto.

Quando il loro desiderio di recitare è impellente oppure hanno scarsa fantasia i bambini “ricorrono” alle

fiabe classiche giocando a “Cappuccetto Rosso”,”Cenerentola”ecc..

 

CHI SVOLGE IL CORSO

L’Associazione Culturale Strabiliarte

Nel nostro corso chi svolge la professione coi bambini ”recita” trasmettendogli la consapevolezza che anche da grandi si può ”giocare recitando”, la scuola si trasforma in un teatro e ognuno di loro, a loro  modo e coi loro tempi, in piccoli attori.

Nell’attività Teatrale il bambino si auto-educa, educa le proprie emozioni liberandosi di quelle pulsioni negative che sono di ostacolo alla sua realizzazione del processo di apprendimento.

 

Il Teatro può essere un contenitore straordinario di esperienze (comunicativo-espressive, sonoro musicali,socio-affettivo -relazionali) dentro il quale il bambino all'inizio può entrare con curiosità ma anche con timore. Durante questo  meraviglioso viaggio i bambini imparano ad esprimersi con il corpo, con la parola e il suono attraverso esercizi ben mirati e seguiti, scoprono così il valore simbolico degli oggetti trasformati dalla fantasia in modo creativo e vengono incoraggiati a comunicare  le proprie esperienze e le proprie emozioni. Alla fine di questo percorso saranno talmente coinvolti nel teatro, che riusciranno a mettere in scena se stessi, i loro sogni e i loro desideri, superando paure e timori.

 

A CHI E' RIVOLTO IL CORSO

Bambini 3-4-5 anni – bambini dai 6 agli 11 anni.

Si lavorerà con il corpo contenendo eppur liberando le energie espressive per contribuire alla crescita armonica del bambino all’interno del gruppo tra gioco, relazioni e creatività; e si lavorerà con la voce per dar forza e risonanza al pensiero e alla volontà.

Tutto nella cornice anticamente pedagogica del teatro.

 

OBIETTIVI

Dar vita ad un percorso teatrale in divenire permettendo all’espressione del bambino di venir fuori in maniera autentica e spontanea

 

Sottobiettivi

* Conoscenza e fiducia reciproca

* Percezione, coordinazione ed equilibrio del corpo nello spazio

* Divertimento

* Liberazione delle energie in eccesso

* Rilassamento, concentrazione e memoria

* Introiezione di turni e regole

* Sviluppo dell’immaginazione e della creatività

* “Lettura viva”

* Sperimentazione di diversi ruoli per superare l’egocentrismo infantile

* Ascolto empatico: affinare la relazione con gli altri attori sulla scena e con il pubblico

* Rafforzare l’autostima e favorire il processo di costruzione dell’identità

 

Attraverso il Gioco-Teatro proponiamo Passione, Amore e Amicizia.  …le Parti Migliori di Noi Stessi....

  

 

 

TEATRO PER GIOVANI E ADULTI

 

Attraverso un percorso teatrale preciso gli allievi avranno la possibilità di muovere i primi passi verso la recitazione.

Saranno privilegiate quelle attività che portano spontaneamente a liberare i propri blocchi emotivi e fisici.

Gli aspetti relazionali, e di riflesso quelli sociali e di gruppo, costituiscono un ruolo di grande importanza al fine di intraprendere un percorso di gioco e divertimento creativo  e costruttivo. Mettersi in gioco attraverso il teatro significa anche passare attraverso se stessi e i propri bisogni rituali e ancestrali.

 

A CHI SONO RIVOLTI I CORSI

Ragazzi delle Scuole Medie – Adulti

 

OBIETTIVI

- Accrescere gli atteggiamenti di autostima e fiducia in sé stessi

- Favorire la scoperta di sé stessi e del proprio corpo, utilizzando il movimento come linguaggio espressivo

- Acquisire conoscenza di sé stessi e consapevolezza delle proprie emozioni;

- Migliorare la qualità della comunicazione interpersonale;

- Comprendere il valore dell’altro come persona nella sua diversità;

- Accrescere la capacità di relazione e cooperazione nel gruppo.

 

Nella teatro si vive sul serio quello che gli altri recitano male nella vita 

affermava De Filippo..

 

Quando il teatro ti entra nel cuore comincia un susseguirsi di emozioni che non riesci più a contenere, per questo poi  si impronta nell’anima..

Ogni individuo ha i propri talenti, con la vita frenetica di oggi le persone si ritrovano a non avere tempo per guardarsi dentro, non hanno idea che il bambino interiore si è addormentato senza mai essere risvegliato, e la parte giocosa, divertente che dà vita all’entusiasmo si affievolisce lasciando posto a tutto ciò che non serve per la propria evoluzione.

Attraverso l’Arte l’essere umano dà vita alla parte più bella di sé, quella che in termini facili ”ti fa sentire viva”, invece continuiamo  a mettere il dovere e l’impegno solo dove c’è ritorno economico perché ci facciamo convincere che non c’è altra strada per vivere bene. Ovviamente il lavoro fa crescere e serve senza alcun dubbio, ma non diamogli lo stesso valore del tempo libero, dello spazio per sé.

Di conseguenza ecco che il bambino dorme. Usciamo di casa senza guardare mai il cielo, senza “dare ascolto” al nostro corpo, se c’è un dolore facciamo finta di nulla per necessità, se sentiamo lo stomaco brontolare diamo ”colpa” alla fame senza pensare se sia un altro vuoto, o bisogno reale di cibo. Fare un bel respiro a pieni polmoni lo facciamo quando ci viene ricordato!

In pochi sanno che il Teatro non consiste solo nel salire su un palco, imparare due battute e togliersi il trucco quando si è finito, dietro c’è un mondo incredibile.

Ogni persona vive un viaggio con se stesso, superando limiti, paure e pregiudizi in primis verso se stesso, mette in luce quel bambino nascosto ed al contrario di ciò che si pensa, anziché metterle, le maschere, le toglie.. nasce una forza interiore che condividi con le persone accanto, viene fuori magia ed energia pura, vera, fresca, viva.

 STEP

  • MUOVERE I PRIMI PASSI SUL PALCO
  • DIZIONE
  • USO DELLA VOCE
  • USO DEL CORPO
  • CREAZIONE DEL PERSONAGGIO
  • APPROCCIO AI TESTI DRAMMATURGICI
  • STORIA DEL TEATRO
  • SPETTACOLI A FINE CORSI IN UNA STRUTTURA TEATRALE